La montagna Rock

Asperrime sinuosità acquatiche

Testo e foto: Renzo Boschetto - Guida Alpina

Splash!
Ecco uno sport adrenalinico adatto già dagli otto anni in su.
Dài, su, coraggio, proviamoci!

Il canyon della Val Noana nasconde una perla rarissima: il Rio Neva, lungo il quale si può praticare un attività meravigliosa: il canyoning. 
Vivere la natura in famiglia o con gli amici. Percorrere fresche acque di montagna, tuffarsi in piccoli bacini verde smeraldo e provare per la prima volta a calarsi da una cascata. Pura avventura in uno scenario naturale unico nel suo genere. L’inizio ideale per chi vuole provare il canyoning per la prima volta. Attività entusiasmante per chi vede nell’acqua il proprio elemento. Seguire il percorso scavato nelle rocce, tuffarsi nelle pozze limpide, scivolare sui toboga naturali, calarsi con la corda sotto affascinanti cascate in completa sicurezza: questo è il canyoning, un’attività sportiva alla portata di tutti. Non è richiesta nessuna preparazione particolare, basta un po’ di coraggio e spirito di avventura ed il gioco è fatto.
Un’esperienza da non perdere adatta sia agli adulti che ai bambini (a partire dagli 8 anni), alla scoperta di questo mondo fatto di acqua e roccia. Divertimento assicurato anche sotto alla pioggia! Piccoli salti e molti facili passaggi con la fune al di sotto di gorgoglianti cascatelle.
L’esperienza che ti lascia l’immagine della rigogliosa vegetazione, illuminata dalla luce che filtra e dai colori delle stratificazioni delle sale rocciose, incise dall’acqua, che di volta in volta si aprono a gradoni una dopo l’altra, imprime una suggestione unica ed introvabile, nella sua complessità, rispetto a qualsiasi altro ambiente.

Alla Val Noana si accede da Mezzano oppure da Imèr, lasciando la tangenziale alla rotatoria e proseguendo lungo la vecchia statale verso la località Casa Bianca. Da lì, la strada prosegue lungo la stretta gola che porta al Rifugio Fonteghi, con ampio parcheggio. Da lì, ancora pochi passi a piedi e si è arrivati.

L’esperienza che ti lascia l’immagine della rigogliosa vegetazione, illuminata dalla luce che filtra e dai colori delle stratificazioni delle sale rocciose, incise dall’acqua, …
Aquile Magazine